Sentiero n°4

 

 

Anello del Redentore
Revigliasco Piazza Sagna – Piano del Redentore – Piazza Sagna

 

 

 

Luogo di partenza: Revigliasco Piazza Sagna 

Percorso segnalato: lunghezza 3,5 Km - dislivello in salita 220 m

Tempo di percorrenza: 1h 30'

Cartografia: Sentieri della Collina Torinese n°1 scala 1:15000 - Collina di Torino - Fraternali Editore n° 18 1:25000

Bus Gtt linea 70 da Moncalieri Piazza Failla a Revigliasco Piazza Sagna

 

 

 

Scarica tracce:

 

 

 

 

Itinerario molto vario, ad anello, che permette di congiungere l'antica Revigliasco con il Piano del Redentore, ove sorge la grande statua di Cristo Redentore, attraverso sentieri immersi nel fresco verde dei boschi.

Da piazza Sagna di Revigliasco si percorre la via principale attraversando tutto il paese fino a raggiungere Piazza Maurizio Beria (piazza Castello) ove sorge il castello. Al termine della piazza si svolta a destra seguendo il segnavia n°4,si raggiunge la strada provinciale su cui si svolta ancora a destra percorrendola fino al bivio per la Borgata Redentore. Si risale la strada Redentore fino all'incrocio con il viale delle Acacie, quindi si prosegue diritto per un sentiero che, con un ripido percorso, sale costeggiando un rio. Attraversata nuovamente la strada Redentore, il sentiero prosegue e raggiunge la spianata ove sorge la statua di Cristo Redentore. Alle spalle della grande statua il percorso continua per breve tratto su sentiero fino a raggiungere la strada Allason che proviene da Pecetto; si svolta quindi a destra e si percorre un breve tratto di questa stretta strada asfaltata, per lasciarla dopo la prima curva; qui si riprende a sinistra il sentiero, a fianco del quale si nota un grosso masso alluvionale. Superata a monte una costruzione semicircolare (villa Chiara) oramai abbandonata, si attraversa il rio Gavoni e dopo un breve tratto in salita si costeggia a sinistra una recinzione in rete al termine della quale si incontra il percorso n°5 che sale alla cappella della Maddalena; svoltando a sinistra si scende su un sentiero ripido e disagevole e dopo un centinaio di metri si incontra una strada asfaltata che si percorre in discesa fino al termine, ove confluisce in strada Maddalena. Discendendo ora strada Maddalena si torna al punto di partenza.